Completamento degli interventi in via Madonnina per il problema degli allagamenti

Completamento degli interventi in via Madonnina per il problema degli allagamenti

Mediante potenziamento del sistema del deflusso delle acque meteoriche

L’Amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto comunica che lunedì della prossima (1 aprile) avranno inizio i lavori per il potenziamento del sistema di deflusso delle acque in via Madonnina, mediante realizzazione di nuove caditoie dotate, oltreché di aperture sul piano orizzontale, anche delle feritoie sul piano verticale. Ciò consentirà il deflusso dell’acqua anche qualora le foglie o la grandine dovessero ostruire le caditoie tradizionali come accaduto in passato.

“L’intervento completa il progetto di riqualificazione di via Madonnina iniziato con la realizzazione dello sfioratore in via Fossa Sagramosa, che permette di aumentare considerevolmente la capacità di flusso delle acque nelle condotte sotterranee – spiega il Sindaco Attilio Gastaldello ;- Era fondamentale aggiungere a quei lavori l’intervento odierno che riguarda invece il problema dell’ostruzione delle caditoie tradizionali, in presenza di piante a foglia larga, che vogliamo salvaguardare. Per accelerare i lavori è stata coinvolta la società Acque Veronesi. Grazie a questa collaborazione, infatti, tutto il procedimento necessario è stato curato dagli uffici della società senza attendere i tempi degli uffici tecnici comunali che erano già molto impegnati in altre numerose opere, ferme restando le spese a carico del Comune”.

“I lavori avranno durata massima 60 giorni e prevedono un primo intervento su un lato della via, lasciando liberi i parcheggi sul lato opposto, e a seguire viceversa con interventi sull’altro lato della strada. Pertanto, sarà sempre disponibile agli utenti un lato della via per il parcheggio. La carreggiata stradale non è comunque interessata dal cantiere e quindi resterà aperta, salvo per l’asfaltatura finale e la finitura dell’opera”, spiega l’Assessore delegato ai Lavori Pubblici Fabrizio Zerman.

Inoltre si provvederà al rifacimento e allungamento delle aiuole esistenti che ospiteranno le nuove caditoie, con successiva collocazione di essenze arboree, senza alcun intervento sugli alberi.L’Amministrazione comunale presterà la massima attenzione a ridurre l’ingombro del cantiere nei giorni delle festività Pasquali.