News

TRANSPOLESANA: la superstrada sarà oggetto di lavori di manutenzione straordinaria


TRANSPOLESANA: la superstrada sarà oggetto di  lavori di manutenzione straordinaria

Si è tenuto lo scorso 17 giugno, nella sala consiliare del Comune di San Giovanni Lupatoto, un incontro sui problemi della Transpolesana. Erano presenti l’assessore regionale Elisa De Berti e quasi tutti i sindaci o delegati dei venti Comuni sui quali scorre questa grande arteria; dei due capoluoghi di provincia interessati era presente solo il rappresentante di Rovigo.
L’assessore De Berti, che ha presieduto la seduta, ha speso qualche parola per spiegare come si stia agendo a livello regionale in materia di infrastrutture e trasporti. È seguito un breve intervento di Claudio De Lorenzo, responsabile del coordinamento territoriale Nord- Est di Anas; ha detto che la S.S. 434 rientra nelle priorità dell’amministrazione e per velocizzare i lavori si attueranno anche turni notturni.

Un’analisi dettagliata con numeri, costi e tempi è stata esposta dall’ing. Gabriella Manginelli. Ha illustrato, servendosi anche di grafici, quali sono le opere di manutenzione straordinaria previste per il presente e per il prossimo anno. Rispetto il periodo precedente, il riferimento va dal 2013, i finanziamenti risultano più cospicui. Ha parlato di 8 milioni già disponibili e di altri 40 in via di erogazione.

Certamente le cose da attuare sono molte, la sistemazione del fondo stradale è il lavoro principale ed è quello che assorbirà più del 50% della spesa totale. La segnaletica, le barriere metalliche, i panelli fonoassorbenti e la videosorveglianza richiedono altrettanti interventi per raggiungere quel livello di sicurezza che permetta all’utenza si spostarsi serenamente lungo la via.

Sollecitata dal sindaco di San Giovanni Lupatoto, la relatrice ha fornito qualche risposta sulla situazione del sottopasso che attraversa il paese. È ben nota la situazione critica che si manifesta in occasione di eventi atmosferici estremi, purtroppo sempre più frequenti. Le soluzioni finora adottate non hanno risolto pienamente il problema, sono allo studio soluzioni alternative per l’aspirazione e il deflusso in caso di allagamento.
Riguardo la sicurezza di determinati tratti stradali hanno manifestato le loro preoccupazioni anche i sindaci di Villabartolomea e di Legnago, in particolare quest’ultimo ha fatto notare come il flusso dei finanziamenti preveda che la quota più rilevante non sia per l’anno in corso ma per il prossimo, con la prospettiva di dover passare un altro inverno in una situazione di precarietà. Un tema un po’ diverso è stato sollevato da Aldo D’Achille, sindaco di San Bellino (RO), questi ha proposto la bordatura di alcuni tratti della Transpolesana con alberi a distanza opportuna per migliorare l’estetica del paesaggio e contribuire al contenimento delle polveri.
La signora Letizia, a nome di un comitato di utenti della Transpolesana, ha fatto notare come questa strada sia effettivamente uno strumento determinante per chi vive, lavora o comunque si deve spostare nella zona e come l’efficienza della struttura caratterizzi la qualità della vita.

Si tratta di questioni che non possono avere una risposta meramente tecnica; l’assessore De Berti , continuando il discorso di esordio ha accennato alle politiche regionali che si stanno attuando e al suo personale impegno per questo territorio nel quale vive e lavora anche lei.

Raffaele Pisan

Il Sentiero Luglio e Agosto 2019


Il Sentiero Luglio e Agosto 2019

Pubblicato l’ultimo numero della rivista Il Sentiero N°7/8 Luglio e Agosto 2019. Consultalo nel lettore PDF.