Il Sentiero - Febbraio 2024

Il Sentiero 10 Lo scorso 16 gen- naio si è svolto un importante evento per la commemora- zione della Giornata della Memoria: Franco Perlasca, il fi- glio di Giorgio Perlasca, è stato ospite dell’Istituto Comprensivo 1 e ha incontrato i ragazzi della scuola Leonardo da Vinci e delle classi Quinte dell’Istituto al Teatro Astra. L’incontro si è aperto con i saluti della Preside Chiara Tacconi, che, dopo aver ringraziato l’Assessore Lerin e la direzione del Teatro Astra per la collaborazione, ha presentato Franco Perlasca ai ragazzi, e lo ha ringraziato per aver accettato l’invito, sapendolo impegnato in appunta- menti presso numerossissime scuole di tutta Italia. Nella prima parte della conferenza, è stato mostrato ai ragazzi il documentario di Piero Angela, “La Storia Maestra di Vita – L’Esempio di Giorgio Perlasca”, in cui viene raccontata l’incredibile storia del protagonista che, trovandosi a Budapest nel 1944 per lavoro, mettendo a repentaglio la propria vita in molte occasioni, è riuscito a salvare più di 5000 cittadini ebrei unghe- resi, se non si tiene conto del salvataggio del Ghetto della città, che le Croci Frecciate stavano per distruggere, con l’intento di sterminare i 70.000 ebrei in esso rifugiati, e che venne risparmiato solo grazie all’in- tervento di Giorgio Perlasca. Riuscì in tutto questo con l’aiuto dell’Ambasciata di Spagna, che ini- zialmente gli aveva dato asilo in virtù di una lettera firmata dal Generalissimo Francisco Franco che prometteva a Perlasca protezione in qualunque luogo e situazione, come segno di gratitudine per aver combattuto dalla sua parte durante la Guerra Civile. Fu quando il Console Sans Briz lasciò Budapest per riparare in Svizzera che Perlasca, che avrebbe potuto fuggire in Italia più di una volta, decise di rimanere, raccontando ai nazisti e ai fascisti ungheresi la più fanta- siosa delle bugie, ovvero di essere lui il sostituto del Console Sans Briz: non venne scoperto, anche perché il Console, interpellato con un telegramma dal Generale ungherese Gabor Vajna sull’identità di Perlsca, gli resse il gioco. Nella seconda parte dell’incontro, Franco Perlasca ha raccontato gli aspetti privati della vita del padre, e la sua difficoltà come figlio di accet- tare il fatto di non aver saputo nulla di questa straordinaria vicenda fino al 1987, quando alcune donne ungheresi riuscirono a rintracciare Giorgio e la sua vicenda iniziò ad essere resa nota: un aspetto incredibi- le della figura di Giorgio Perlasca infatti è proprio quello di aver mante- nuto il riserbo su tutto, anche con i familiari, fino a cinque anni prima della sua morte. Israele lo ha riconosciuto come uno dei Giusti tra le Nazioni, uomini e donne che hanno messo a repentaglio la loro vita per la salvezza degli altri e che, considerandolo normale, hanno dimenticato la grandezza dei loro gesti. Nel cuore dei Giusti, come ha ricordato Piero Angela nel suo documentario, grida forte una voce che spinge a fa- re il bene, e che non può essere ignorata. Il Centro di Comunità di Via Copparo a quasi due anni dalla sua nuova “veste” è di- ventato un sicuro punto di riferi- mento per molti abitanti del quar- tiere, e non solo. Infatti, sono in aumento le richie- ste di partecipazio- ne sia da parte degli abitanti di Borgo Roma, che di cittadini di altre Circoscrizioni, attratti sicuramente non solo per la quantità di proposte che vengono offerte, ma anche dalla qualità delle stesse. Tra i servizi gratuiti che possono interessare più categorie di persone ricordiamo la presenza del nuovo Sportello di Comunità: Compiliamo, aiutiamo, orientiamo, supportiamo. Per informazioni e per fissare un appuntamento venite al Centro op- pure chiamate Sportello SI (Sportello Informativo del Sociale) del Comune di Verona al numero verde gratuito 800085570. Riguardo invece l’attività di prevenzione socio-sanitaria si ricorda che mercoledì 7 febbraio ore 8.30/9.30 ritornano i volontari della Croce Verde per la misurazione gratuita della glicemia e del colesterolo. Grazie poi all’iniziativa “Spazio alla Cultura” ogni ultimo venerdì del mese c’è la possibilità di partecipare ad incontri su varie tematiche, co- me quello in programma venerdì 23 febbraio alle ore 15.15 dal titolo Salute e benessere: sai leggere le etichette degli elementi? Relatrice sarà la Prof.ssa Federica Di Cesare. Per quanto riguarda poi i giochi da tavolo, proponiamo di unirvi a noi tutti i lunedì pomeriggio, dove un consistente gruppo formato da adulti e bambin si ritrova per giocare insieme a scacchi. Per ultimo, vista la fattiva collaborazione del Centro di Comunità con la Scuola Primaria del quartiere, si segnala il progetto “La valigia del tempo” che vedrà protagonisti i nonni con i giochi del loro tempo. L’attività che si svilupperà in tre incontri nel mese di febbraio e marzo vedrà impegnati i bambini delle due classi seconde della scuola prima- ria. Chi desidera avere informazioni più precise circa le attività in pro- gramma settimanalmente può recarsi al Centro il mercoledì mattina dal- le ore 9.30 alle ore 11.30. Maria Luigia Vignola Via Ca’ Dei Sordi, 21 - San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 327.4117678 www.dalsantaenoteca.it - info@dalsantaenoteca.it La TUA enoteca a San Giovanni Lupatoto Venite a scoprire i nostri vini, la nostra sala per gli eventi e degustazioni personalizzate Seguiteci sui Social per rimanere sempre aggiornati sugli eventi GIORNATA DELLA MEMORIA Franco Perlasca con i ragazzi delle scuole al Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto CENTRO DI COMUNITÀ Punto di riferimento per molti abitanti del quartiere di Palazzina e Borgo Roma La Preside Chiara Tacconi e Franco Perlasca

RkJQdWJsaXNoZXIy NTgyODY=