Il Sentiero - Novembre 2020

Farina nuovo sindaco di Palù - In farmacia per i bambini - Monumento al donatore di sangue - Politiche giovanili a Zevio - Supporto scolastico a Casa Novarini www.sentierosgl.info MENSILE D’INFORMAZIONE - ANNO 37 - N. 11 NOVEMBRE 2020 - COPIE 22.200 S. GIOVANNI LUPATOTO, ZEVIO, PALù, PALAZZINA, VALLESE, ALBARO, RONCO Voce del paese Il Sentiero #$$#$$# !" " &"%%% Il Sentiero 1 CA’ DEL BUE Gastaldello apre le ostilità Il progetto di ammoderna- mento dell'impianto di Ca' del Bue non lascia per nulla tran- quillo il Comune e il sindaco Attilio Gastaldello apre le ostilità contro “il mostro” della Bassa di San Michele, i cui camini distano soltanto 900 metri dalle prime case e 1500 metri dalla piazza. Il primo cittadino di San Giovanni Lupatoto intende agire su tre fronti: quello istituzionale, quello amministrativo-giurisdi- zionale e quello della comunica- zione. “Ci sono due elementi che, sulla questione, mi hanno fatto allarmare ancora di più” dice il sindaco Gastaldello. “Il primo è che l'Agsm, proprietaria dell'im- pianto, non ha più prodotto gli studi di impatto relativi a polveri, odori e rumori, che si era impe- gnata a consegnare al fine di ot- tenere il decreto regionale del 30 giugno scorso, evitando la proce- dura di VIA. Il secondo è che la stessa Agsm ha invece presentato in Regione un'ulteriore variante, quella per l'impianto di essicca- zione del digestato, che ha sor- preso un po' tutti; ritengo anche la Regione”. “Ho profuso ogni sforzo per ottenere le garanzie ambientali a cui il nostro Comune non può e non vuole rinunciare, ma Agsm è rimasta sorda a richieste che sono assolutamente legittime e doverose per la salute dei citta- dini, non soltanto lupatotini, che vivono nelle vicinanze” pro- segue il sindaco. “L’ultima richiesta di imple- mentazione dell’impianto, che rivela progressivamente le inten- zioni per Ca' del Bue, mi confor- ta sulla bontà del ricorso al TAR che abbiamo già avanzato” dice ancora Gastaldello. “Non si poteva fare altro dal momento che, ad oggi, dagli stu- di commissionati dal nostro Comune per valutare i docu- menti presentati in Regione, non si può neppure escludere con sufficiente certezza la riattivazio- ne dell'inceneritore”. Di fronte al pericolo concreto che San Giovanni Lupatoto si trovi a subire le ricadute (in tutti i sensi) di Ca' del Bue, il sindaco ha incontrato il Comitato che si batte contro l'impianto e suoi progetti di am- ZEVIO: COMUNE AMICO DELLA FAMIGLIA “Ruzza: Un riconoscimento che ci onora; frutto del lavoro di tante sinergie unite per uno scopo comune: fare Rete“. Piero Corsato La famiglia al centro del terri- torio e fare Rete comune. Rete, una parola che è risuonata più volte al Workshop “Laboratorio Alleanze Pubblico Private per l’in- novazione sociale e l’empower- ment di comunità” che sabato 17 ottobre ha accolto al Palazzetto dello Sport di Zevio i rappresen- tanti delle più importanti rappre- sentanze del territorio, della Provincia e della Regione. In testa la Pro Loco che ha contribuito a realizzare il convegno, il sindaco Diego Ruzza, padrone di casa, che ha dato il benvenuto ai rela- tori e ai tanti intervenuti (presen- ti tra il pubblico anche l'ass. Caneva e i consiglieri Meneghini, Todeschini e Grisi oltre al presi- dente del Consiglio Provinciale Scalzotto e al consigliere Fiocco) per conoscere, divulgare, e af- frontare insieme le tematiche di un progetto ambizioso partito an- che a Zevio un anno fa che ha coinvolto oltre il primo cittadino il presidente del consiglio comu- nale Katia Leonardi, l’assessore ai Servizi Sociali e alle Famiglie Michela Andreoli, l’assistente so- ciale, medici e l’ULSS 9. Un lun- go lavoro, anche se siamo solo alla prima fase di un progetto più vasto, che è valsa la certifica- zione ufficiale di “Zevio: Comune Amico della Famiglia”, consegnata al sindaco Ruzza da Luciano Malfer, dirigente dell’Agenzia per la Famiglia. “Un riconoscimento che ci onora”, attesta il sindaco, “frutto del lavoro di tante sinergie che andrà ad affrontare i bisogni e darà delle risposte alle tante fa- miglie del territorio in difficoltà”. Fare Rete, politiche comuni sulle famiglie, come ribadito da Stefano Valdegamberi, in rappre- sentanza della Regione Veneto assieme al c o l l e g a Centro revisioni Dekra Italia Aut. M.C.T.C. Via Manzoni, 90 - Campagnola di Zevio -Tel. 045 8731350 Vendita e Assistenza Nuova officina autorizzata Alfa Romeo continua a pag. 2 continua a pag. 2

RkJQdWJsaXNoZXIy NTgyODY=